ISLANDA

Aurora Boreale, la danza degli dei

dal 15 febbraio al 23 febbraio  2020 

 dal 23 febbraio al 2 marzo 2020

L’origine dell’aurora si trova a 150 milioni di km dalla Terra, cioè sul Sole. Il fenomeno è causato dall’interazione di particelle cariche, di origine solare (vento solare), con la ionosfera terrestre. In antichità i Norreni credevano che fossero le Valchirie, con le loro splendenti armature, mentre cavalcavano nel cielo a creare l’aurora boreale. Nel periodo invernale, quando in Islanda le notti sono buie e i cieli tersi, si possono osservare alcune delle più belle manifestazioni di questo fenomeno. Un viaggio per scoprire un aspetto dell’isola poco conosciuto, quello invernale, ma non meno suggestivo.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavík. Trasferimento con Fly bus a Reykjavik in appartamento e pernottamento.

2° giorno: Reykjavik
Abbiamo tutta la giornata a disposizione per conoscere meglio la città di Reykjavik, una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente. Nel pomeriggio per chi lo desidera bagno termale in una delle storiche sue piscine. Pernottiamo in appartamento

3° giorno: Reykjavik Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Eyjafjallajökull
Iniziamo il nostro viaggio con l’escursione nota come “Golden Circle”  dove possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la  prima forma di parlamento costituitasi in Europa nel parco nazionale di Thingvellir, i geyser dell’area geotermale di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Pernottamento in una fattoria nelle vicinanze del vulcano attivo Eyjafjallajökull.

4° giorno: Seljalandsfoss – Skogafoss – Vik – Kirkjubæjaklaustur
Ci spostiamo in direzione est e lungo il tragitto ci fermiamo ad ammirare le cascate di Seljalandfoss e Skógafoss; non può mancare una sosta alla meravigliosa spiaggia di sabbia nera di Reynisdrangar e al caratteristico villaggio di Vík. Proseguiamo fino alla piccola cittadina di Kirkjubæjaklaustur dove trascorriamo la notte in chalet.

5° giorno: Kirkjubæjaklaustur – Jokulsarlon – Hofn
Riprendiamo il nostro viaggio costeggiando per tutta la giornata lo sconfinato ghiacciaio Vatnajökull. Arrivati a Jökulsárlón abbiamo tutto il tempo per godere del suggestivo scenario  creato dagli innumerevoli icebergs che si staccano dal fronte del ghiacciaio. In serata, se le condizioni meteo lo consentono, possiamo tornare alla Laguna per ammirarla con le magiche luci del nord.

6°giorno: Hofn – Djupivogur – Hofn
Giornata dedicata all’esplorazione dei fiordi dell’est. Se le condizioni meteo lo consentiranno raggiungeremo Djupivogur, caratteristico paesino di pescatori, situato all’estremo limite del fiordo Berufjordur, lungo circa 20 km. Questa caratteristica insenatura si è formata per erosione glaciale quando il livello dei mari era più basso di quello odierno.

7° giorno: Hofn – Skaftafell – Svartifoss – Dyrhólaey – Vik
Lungo il tragitto di ritorno ci fermiamo ad esplorare delle lagune glaciali nell’area di Jokulsarlon che, anche se meno famose, non sono di certo meno affascinanti. Sosta al parco Nazionale di Skaftafell dove, con una breve camminata, raggiungiamo la cascata Svartifoss  per ammirare gli imponenti basalti colonnari che ne costituiscono il salto. Visitiamo il promontorio di Dyrhólaey, in estate area protetta e luogo di nidificazione dei pulcinella di mare. In serata raggiungiamo la nostra guesthouse nelle vicinanze di Vik dove trascorriamo la notte.

8° giorno: Vik – Penisola di Reykjanes – Reykjavik
Ci dirigiamo verso Reykjavik, dove se il tempo lo consentirà visiteremo il Lava Centre. Lungo la penisola di Reykjanes ci fermiamo per visitare il lago Kleifarvatn e l’area geotermale di Krisuvik. Arriviamo in città nel tardo pomeriggio. Pernottamento in città.

9° giorno: Reykjavik – Keflavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavìk e partenza.

NOTIZIE UTILI:

Clima: Grazie all’influenza della Corrente del Golfo, l’Islanda gode di un clima oceanico freddo ma temperato, con estati fresche ed inverni piuttosto miti. La temperatura massima in estate varia da 15 C° a 25 C° circa, e da 3 C° a 6 C° la minima. La temperatura in gennaio, il mese più freddo, arriva raramente sotto gli 0 C° nei centri abitati.

Documenti: Dal 2001 l’Islanda è parte dell’area Schengen perciò per le visite per motivi di turismo è sufficiente una Carta di Identità valida per l’espatrio per almeno tre mesi.

Disposizioni sanitarie: Si possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall’assistenza sanitaria pubblica disponendo della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM).

Abbigliamento: Si consiglia di portare abiti comodi medio-pesanti, di lana leggera oltre ad un pile e una giacca a vento impermeabile. Utilissime le scarpe o scarponcini con una robusta suola di gomma e un costume da bagno per nuotare nelle acque calde delle sorgenti naturali.

Valuta:  La valuta locale è la Corona. Le comuni Carte di Credito sono accettate.

Corrente Elettrica:  Il voltaggio è 220V.

Fuso Orario:  Vigendo l’ora di Greenwich per tutto l’anno, un’ora in meno rispetto all’Italia. Quando in Italia subentra l’ora legale la differenza aumenta a due ore.

Lingua: la lingua ufficiale è l’ islandese. L’ inglese è comunque largamente diffuso.

Telefono: per chiamare dall’Italia in Islanda il prefisso è 00354;  per chiamare dall’ Islanda in Italia il prefisso è 0039.

Unità di Misura: sistema Metrico Decimale.

Ordinamento dello Stato:  L’ Islanda è una Democrazia Parlamentare dove il Presidente è Capo dello Stato.

Geografia:  Situata proprio sulla dorsale medio atlantica l’Islanda è nota soprattutto per la sua marcata attività vulcanica e geotermica. Grazie alla Corrente del Golfo gode di un clima che, rispetto all’altezza della sua latitudine, è temperato e permette l’abitabilità lungo tutte le sue coste.  L’interno è uno spettacolare altopiano sabbioso deserto, ricco di ghiacciai che alimentano ogni tipo di fiumi e ruscelli.

Religione: la religione più diffusa in Islanda è quella Luterana Evangelica viene professata dall’ 87% della popolazione.

Viaggiare Sicuri: consigliamo in ogni caso di fare riferimento al sito “Viaggiare Sicuri” del Ministero degli Affari esteri: www.viaggiaresicuri.it

TARIFFE:

€ 1.790,00 a persona (minimo 4 partecipanti)

La quota include:

  • Guida geologica e naturalistica esperta dell’itinerario
  • pernottamenti in guesthouse, appartamento o chalet (camere doppie con servizi condivisi)
  • Trasporto per tutta la durata del viaggio con mini-van 4×4
  • cene cucinate dalla guida eccetto quelle nelle giornate a Reykjavik
  • colazioni
  • Trasferimento da e per l’aeroporto di Keflavik con Flybus solo in caso di acquisto del biglietto aereo presso la nostra agenzia

La quota non include:

  • Volo aereo: quotazione su richiesta (contatta la nostra agenzia Top Travel Team allo 045.800.51.67)
  • Pasti non menzionati ne “La quota comprende”
  • Ingresso in piscina a Reykjavik
  • Ingresso al Lava Centre (circa € 20)
  • Assicurazione medico/annullamento obbligatoria
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota include”

 

Print Friendly, PDF & Email