ISLANDA

Trekking Thorsmork – Landmannalaugar 

 

dal 22 luglio al 29 luglio 2020

dall’1 agosto all’8 agosto 2020

 

Un viaggio per gli appassionati di trekking lungo uno degli itinerari escursionistici più famosi al mondo. I cinquantacinque km di cammino suddivisi in 4 tappe ci portano dai verdi paesaggi della costa  agli “infernali” scenari vulcanici dell’interno dell’isola.  Una guida esperta del percorso ci illustra e racconta le caratteristiche geologiche e naturalistiche di questa terra primordiale.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo in Islanda all’aeroporto di Keflavik, trasferimento con Flybus a Reykjavik in ostello e pernottamento.

2° giorno: Reykjavik
Abbiamo tutta la giornata a disposizione per conoscere meglio la città di Reykjavik, una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente. Nel pomeriggio per chi lo desidera bagno termale in una delle storiche sue piscine. Pernottiamo in ostello.

3° giorno: Reykjavik –  Thorsmork
Partenza con bus di linea in direzione Thorsmork, incantata vallata e punto di partenza del trekking. Pernottiamo in rifugio.

4° giorno: Thorsmork – Emstrur 16 Km
Si parte attraversando il bosco di Thor costituito da betulle nane, l’originario bosco islandese.

Probabilmente, lo scenario che attraversiamo, è molto simile a quello che trovarono i primi vichinghi che colonizzarono l’isola. Pochi chilometri dopo il rifugio si deve affrontare il guado sul fiume Throngan, dove è fondamentale utilizzare i bastoni da trekking per mantenere l’equilibrio nell’acqua, ed è necessario togliere gli scarponi ed essere muniti di calzature di gomma per evitare di camminare scalzi sui sassi. Durante questa tappa, è d’obbligo girarsi ad ammirare l’imponente sagoma del ghiacciaio Eyjafjallajokull, sotto il quale “batte il cuore” del vulcano, tanto famoso dopo l’eruzione del 2010. Dopo circa 15 km di cammino si giunge al rifugio Emstrur, posizionato su un terrazzo naturale dove è possibile ammirare l’imponenza del ghiacciaio Myrdalsjokull, secondo ghiacciaio d’Islanda dove, sotto la sua coltre di oltre 200 metri di ghiaccio, è celato l’enorme vulcano Katla. Pernottiamo in tenda.

5° giorno: Emstrur – Hvanngil/Alftavatn 15 Km
Durante la terza tappa si attraversano vastissimi pianori ammantati da cenere, luoghi che possono diventare infernali se si alza il vento! Per gran parte di questa tappa si è accompagnati dalla vista del vulcano Hattafell, che si innalza imponente dall’altopiano, in islandese vuol dire la “montagna a cappello”. Raggiungiamo il rifugio di Hvanngill dove pernottiamo.

6° giorno:  Alfavatn/Hvanngil – Hrafntinnusker 12 Km
Poco dopo guadiamo il fiume Blahfiallakvisl, giungiamo al rifugio di Alftavatn costruito in riva all’omonimo lago, in un luogo fantastico. Dopo una breve sosta per un caffè è necessario superare un dislivello di 400 metri che porta su un altopiano caratterizzato da vallette colme di neve e sotto le quali scorrono piccoli torrenti che attraverseremo con molta attenzione per poi raggiungere il rifugio di Hrafntinnusker, costruito su un promontorio ricoperto di ossidiana luccicante che rende il paesaggio surreale. Pernottiamo in tenda.

7° giorno: Hrafntinnusker – Landmannalaugar 12 Km – Reykjavik 
Si riparte alla volta delle “montagne colorate” di riolite, che caratterizzano il paesaggio di Landmannalaugar, prevalentemente colorate di arancione, ma anche di verde, azzurro, rosso a seconda del variare della luce influenzata dal passaggio delle nuvole.
Si attraversa un altopiano a 1000 metri di altitudine, a tratti ancora coperto di neve, si giunge così ad un valico dove è possibile ammirare tutta la maestosità della colata di ossidiana che copre l’area di Landmannalaugar.
Le forme e i colori in questa zona sono incredibili! Sorgenti di acqua calda, fumarole e l’odore acre dello zolfo ci ricordano che qui sotto c’è ancora tanta energia e tutto è così labile e improvvisamente mutevole.
Dopo una ripida discesa si giunge finalmente ad una pozza termale, dove ci aspetta un rilassante e ritemprante bagno caldo, a 40 gradi!
In serata rientro a Reykjavik tramite bus di linea. Pernottiamo in ostello.

8° giorno: Reykjavik – Keflavik
Trasferimento con Flybus in aeroporto e rientro in Italia

 

 

NOTIZIE UTILI:

Clima: Grazie all’influenza della Corrente del Golfo, il clima si può definire oceanico freddo ma temperato. Durante i mesi estivi la temperatura è intorno ai 12° – 17°. Il tempo è  solitamente variabile, con una sensibile escursione termica. Le piogge sono frequenti, tuttavia di breve durata. Durante l’estate si rivela il Sole di Mezzanotte, con poche ore di buio.

Documenti: Dal 2001 l’ Islanda è parte dell’area Schengen perciò per le visite per motivi di turismo è sufficiente una Carta di Identità valida per l’espatrio per almeno tre mesi.

Disposizioni sanitarie: Si possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall’assistenza sanitaria pubblica disponendo della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM).

Abbigliamento: Si consiglia di portare abiti comodi medio-pesanti, di lana leggera oltre ad un pile e una giacca a vento impermeabile. Utilissime le scarpe o scarponcini con una robusta suola di gomma e un costume da bagno per nuotare nelle acque calde delle sorgenti naturali.

Valuta:  La valuta locale è la Corona. Le comuni Carte di Credito sono accettate.

Corrente Elettrica:  Il voltaggio è 220V.

Fuso Orario:  Vigendo l’ora di Greenwich per tutto l’anno, un’ora in meno rispetto all’Italia. Quando in Italia subentra l’ora legale la differenza aumenta a due ore.

Lingua: la lingua ufficiale è l’ islandese. L’ inglese è comunque largamente diffuso.

Telefono: per chiamare dall’Italia in Islanda il prefisso è 00354;  per chiamare dall’ Islanda in Italia il prefisso è 0039.

Unità di Misura: sistema Metrico Decimale.

Ordinamento dello Stato:  L’ Islanda è una Democrazia Parlamentare dove il Presidente è Capo dello Stato.

Geografia:  Situata proprio sulla dorsale medio atlantica l’Islanda è nota soprattutto per la sua marcata attività vulcanica e geotermica. Grazie alla Corrente del Golfo gode di un clima che, rispetto all’altezza della sua latitudine, è temperato e permette l’abitabilità lungo tutte le sue coste.  L’interno è uno spettacolare altopiano sabbioso deserto, ricco di ghiacciai che alimentano ogni tipo di fiumi e ruscelli.

Religione: la religione più diffusa in Islanda è quella Luterana Evangelica viene professata dall’ 87% della popolazione.

Viaggiare Sicuri: consigliamo in ogni caso di fare riferimento al sito “Viaggiare Sicuri” del Ministero degli Affari esteri: www.viaggiaresicuri.it

 

TARIFFE:

€ 1.750,00 a persona (minimo 5 persone)

La quota include:

  • Guida slow-tour italiana esperta dell’itinerario
  • Trasporto con bus di linea 
  • Alloggio per tutta la permanenza, 3 notti in ostello a Reykjavik, 1 notte in rifugio a Thorsmork, 1 notte in rifugio a Hvanngil, 2 notti in tenda fornita dall’organizzazione o rifugio secondo le disponibilità
  • Colazioni
  • Tutte le cene cucinate dalla guida tranne quella delle giornate a Reykjavik
  • Trasferimento da e per l’aeroporto con Flybus solo in caso di acquisto del biglietto aereo presso la nostra agenzia

La quota non include:

  • Volo
  • Pranzi al sacco (mezzogiorno)
  • Assicurazione medico/annullamento obbligatoria
  • Ingresso nei musei e nelle piscine
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”

 

Print Friendly, PDF & Email