MAROCCO

Dalle città imperiali al deserto attraversando l’Atlante

 

 dal 26 ottobre al 4 novembre 2019

dal 27 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020

dal 8 aprile al 17 aprile 2020 

 

Dalle grandi Città Imperiali del Nord e le innumerevoli kasbah di fango, al mare di dune, cui si alternano sconfinate distese di roccia solcate dal letto di antichi fiumi; passando per le verdi foreste di conifere delle alture montuose. Tutto questo arricchito da una guida geologica e naturalistica che ci aiuta a comprendere meglio la formazione di questi ambienti, mentre la guida locale ci racconta la vita e le tradizioni di chi da sempre ha abitato questi luoghi. Un viaggio che unisce storia e natura, folklore e paesaggi mozzafiato. Due notti in tenda nel deserto arricchiscono questo tour rendendolo un’esperienza unica.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° giorno: Italia – Fes
Partenza dall’Italia e arrivo a Fes. Trasferimento in Riad verso il centro della città. 

2°giorno: Fes
Fes è la più antica città imperiale del Marocco, la cui medina è considerata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La giornata è dedicata alla visita della città vecchia in cui una guida locale ci accompagna in un dedalo di vicoli traboccanti di umanità e folklore.

3°giorno: Fes – Gorge du Ziz – Ar-Rachidia
Ci spostiamo verso il deserto attraversando la catena montuosa dell’Atlante. Lungo il tragitto incontriamo foreste di cedro popolate da colonie di babbuini e antiche formazioni vulcaniche. Prima di arrivare a Er-Rachidia visitiamo le Gorges du Ziz, spettacolari gole formate dall’erosione dell’Oued Ziz.

4° giorno: Ar-Rachidia – Erfoud – Erg Chebbi
Oggi visitiamo l’oasi del Tafilalt, la più grande oasi del Sahara marocchino, i cui abitanti vivono in caratteristici villaggi fortificati: gli Ksar. Non può mancare una sosta ed Erfoud, un piccolo centro abitato famoso per la lavorazione di fossili e minerali. Nel pomeriggio arriviamo alle dune di Merzouga dove pernottiamo in un campo tendato nel deserto.

5° giorno: Erg Chebbi
Giornata dedicata all’esplorazione dell’area desertica dell’Erg Chebbi: visitiamo un accampamento di nomadi, un’area fossilifera, le antiche miniere di piombo di Mtis e un lago effimero popolato da fenicotteri ed altri uccelli migratori. Una breve e semplice escursione nel deserto ci permette di assaporare meglio l’atmosfera di questo ambiente così unico. Pernottamento in campo tendato nel deserto.

6° giorno: Erg Chebbi – Rissani – Gole del Todra
La mattinata è dedicata alla visita di Rissani, antico centro carovaniero fulcro dei commerci di tutta l’area. Visita del souk con il caratteristico “parcheggio” per gli asini.  Pranzo in un locale tipico dove possiamo assaggiare la locale pizza berbera. Nel pomeriggio ci dirigiamo verso le gole del Todra con le loro pareti alte fino a 300 metri.

7°giorno: Gole del Todra – Kelaat m’Gouna – Ouarzazate – Ait-Benhaddou
Dalle Gole del Todra proseguiamo lungo la via delle kasbah. Ci fermiamo nella celebre Valle delle Rose, dove la coltivazione di questi fiori rende il paesaggio unico ed è una risorsa economica per l’intera area di Kelaat m’Gouna. Nel pomeriggio arriviamo ad Ait-Bennhaddou, imponente città fortificata che si affaccia sull’antica rotta carovaniera tra Marrakech e il deserto.

8°giorno: Ait-Benhaddou – Marrakech
In mattinata visita alla fortezza con una breve passeggiata per raggiungerne il punto più elevato da cui si gode di uno splendido panorama. Dopo pranzo partenza per Marrakech, che si raggiunge valicando l’Atlante attraverso il passo Tiz’n’Tichka a quota 2260 m tra le cime più alte della catena montuosa. 

9°giorno: Marrakech 
Giornata libera per la visita di Marrakech, città ricca di fascino e cuore pulsante di tutto il Marocco.

10°giorno: Marrakech – Italia
Trasferimento in aeroporto e ritorno in Italia.

 

NOTIZIE UTILI:

Clima: Il clima del Marocco varia molto in base alle regioni. A nord il clima è mediterraneo, con inverni miti ed estati calde. A sud invece è più continentale, le precipitazioni sono ancora più rare e sono significative le escursioni termiche tra giorno e notte. I mesi più caldi sono luglio e agosto con temperature medie massime che variano dai 27 °C di Rabat ai 37 °C di Marrakesh (le temperature medie minime variano tra i 18 °C e i 20 °C). Le temperature più basse si registrano a dicembre e variano tra i 19 °C e i -3 °C.

Documenti: E’ obbligatorio il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso.

Visto: Non è necessario il visto per soggiorni turistici di durata inferiore a 3 mesi.

Disposizioni sanitarie/vaccinazioni: Non sono obbligatorie particolari vaccinazioni, sono però consigliate quelle per la difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, e febbre tifoide. Avvertenze: l’acqua corrente del rubinetto è potabile nelle grandi città ma è consigliabile bere acqua in bottiglia e senza aggiungere ghiaccio nelle bevande.

Abbigliamento: Per il tour è consigliabile indossare abiti leggeri e comodi, tenendo presente che le notti sono più fresche e umide. Si consiglia di evitare pantaloncini troppo corti o canottiere (soprattutto per le donne) e indumenti troppo aderenti.

Valuta: La moneta del Marocco è il Dirham (1€ = 11,22 Dirham).

Corrente elettrica: Negli alberghi la corrente elettrica è a 220V con prese identiche a quelle in uso in Italia. Nelle località minori è presente la corrente a 110V con prese a due buchi.

Fuso orario: In Marocco c’è 1 ora in meno rispetto all’Italia.

Lingua: La lingua ufficiale del Marocco è l’arabo, ma si parla anche il francese, utilizzato soprattutto nella pubblica amministrazione e nel commercio.

Mance: La mancia non è obbligatoria ma è consigliabile. Per i tour con accompagnatore è consetudine lasciare una mancia alla guida e all’autista. Nei ristoranti è buona usanza lasciare una mancia pari circa al 10% del conto.

Telefono: Per chiamare l’Italia dal Marocco il prefisso è 0039.

Geografia: Il Marocco è uno stato dell’Africa settentrionale confinante con Algeria e Mauritania. Si affaccia a nord sul Mar Mediterraneo e a ovest sull’Oceano Atlantico.

Ordinamento dello Stato: Il Marocco è una monarchia costituzionale.

Religione: La maggior parte dei marocchini è mussulmana, ma viene professato anche il cattolicesimo.

Viaggiare sicuri: Consigliamo in ogni caso di fare riferimento al sito “Viaggiare Sicuri” del Ministero degli Affari esteri:  www.viaggiaresicuri.it

 

TARIFFE:

€ 1.650,00 a persona (minimo 8 partecipanti)

La quota include:

  • Trasferimento da e per l’aeroporto di arrivo
  • Sistemazione in Riad a Marrakech (2 notti), Riad a Fes (2 notti),  in hotel durante il viaggio (3) e in tenda/ campo tendato (2 notti)
  • Tutte le colazioni 
  • 5 pranzi e 7 cene 
  • Guida locale
  • Guida geologica e naturalistica dall’Italia
  • Cuoco e attrezzatura da cucina durante i giorni in campo tendato
  • Trasporto con mezzi 4×4 durante tutta la durata del viaggio

La quota non include:

  • Il volo: prezzi su richiesta
  • Assicurazione medico/bagaglio/annullamento obbligatoria
  • Mance per il personale locale
  • Sacco a pelo
  • Eventuali pranzi a Marrakech (a seconda dell’orario di arrivo e di partenza)
  • Bibite e alcolici
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”